Newsletter

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere aggiornamenti periodici sulle attività svolte

Area Riservata

Abbiamo 60 visitatori e nessun utente online

Il Doposcuola specialistico

Il doposcuola Specialistico D.O.C. non è un doposcuola tradizionale ma un laboratorio psicoeducativo  che nasce con l'intento di aiutare alunni e studenti con D.S.A. (Disturbi Specifici dell'Apprendimento) a trovare un metodo di studio efficace migliorando l'apprendimento e minimizzando lo sforzo.
Il doposcuola Specialistico D.O.C. rappresenta un’importante opportunità per il ragazzo e la famiglia, poiché i genitori possono riappropriarsi del loro “legittimo” ruolo di papà e mamma, preservando la relazione con il proprio figlio da una conflittualità che spesso si manifesta quando arriva il momento di fare i compiti. Il figlio ha modo di sperimentare nuove e più funzionali metodologie per studiare ed apprendere, in un contesto non giudicante e tendente a favorire la socializzazione tra pari con difficoltà simili.

Con il doposcuola inizia un’importante percorso di crescita dello studente verso l’indipendenza, l’autonomia e il benessere soggettivo.

 

LINEE GUIDA DEL DOPOSCUOLA SPECIALISTICO

 

Obiettivi del doposcuola

Il doposcuola specialistico “Doc Dislessia” accompagna i ragazzi con DSA durante tutto l'anno scolastico, supportandoli nello studio, individuando con loro le strategie più efficaci per ciascuno, man mano che i problemi reali si presentano.

Il doposcuola si pone l'obiettivo di guidare i ragazzi in un percorso versol'autonomia nello studio e nell'acquisizione di competenze, strategie e consapevolezza. Durante ogni sessione di lavoro i ragazzi sono chiamati a portare i compiti da svolgere, sapendo che non è importante "finire i compiti", ma piuttosto trovare metodi e strategie per poter "affrontare i compiti in autonomia”, cercando anche di capire e sperimentare con quali strumenti compensativi si possano fare i compiti nel modo più efficace.

Le attività di doposcuola NON sono le stesse di un percorso di riabilitazione o di diagnosi: non si va al doposcuola per fare esercizi di potenziamento o trattamenti abilitativi, si va al doposcuola per capire quali siano per ciascuno le modalità e gli strumenti migliori per affrontare i compiti facendo meno fatica e aumentando l’efficacia.

Il doposcuola cerca, quando possibile, di lavorare in rete con la scuola, collaborando nell’individuare insieme agli insegnanti le modalità didattiche migliori per i ragazzi che frequentano il doposcuola, identificando quegli accorgimenti che potrebbero migliorarne la partecipazione scolastica (modalità di verifica, strumenti compensativi, materiali didattici, ecc.).    Il doposcuola cerca inoltre di collaborare con la scuola e/o la famiglia nella definizione delle indicazioni da inserire nel Piano Didattico Personalizzato (PDP), in quanto l’attività pomeridiana con i ragazzi può fornire elementi importanti che, nell’ampio gruppo scolastico, potrebbero andare disperse.

Il doposcuola è “specialistico”, pertanto si rivolge a ragazzi con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (anche se non ancora in possesso di diagnosi) o con Bisogni Educativi Speciali (BES),  NON è né un doposcuola generico “per tutti”, né un doposcuola per ragazzi con disabilità.

Uso del computer e dei programmi

Il computer e gli strumenti compensativi sono elementi indispensabili per supportare i ragazzi con DSA nel percorso verso l'autonomia. Per questo al Doposcuola i ragazzi potranno studiare e fare i compiti ANCHE con il computer. Il computer rappresenta il quaderno/libro digitale per lo studente con DSA, quindi ogni ragazzo ha a disposizione al doposcuola un PC, dotato dei software compensativi a lui necessari. E’ compito degli operatori individuare insieme al ragazzo quale sia lo strumento compensativo più adatto a ciascuno.

Per rendere efficace il lavoro fatto al doposcuola, è importante che i ragazzi possano studiare e far i compiti con il computer e i programmi non solo al doposcuola ma anche a casa. Al fine di trasmettere modalità efficaci di utilizzo degli strumenti compensativi è necessario poter contare su una continuità d’uso degli stessi da parte dei ragazzi, in modo che questo diventi prassi. In tal senso i genitori, attraverso il doposcuola, potranno:

  •   Acquistarei programmi Anastasis con uno sconto del 15%
  •   Noleggiaregli stessi con validità sino al 15 settembre successivo alla stipula
  •   Pagare un canone mensile molto economico

Modalità operative

I primi incontri si svolgono in modalità individuale (1 operatore / 1 studente).

Nei successivi incontri lo studente viene inserito all’interno di piccoli gruppi (1 operatore / 3 studenti) e frequenterà il doposcuola per un massimo di 3 giorni alla settimana.

Al doposcuola NON si danno ripetizioni sui contenuti affrontati a scuola, piuttosto si cerca di valorizzare gli strumenti a disposizione: i materiali (libro, dispense, appunti, internet, ecc.) e il recupero delle conoscenze pregresse (cosa so sull’argomento, cosa ho capito in classe, ecc.).

Al doposcuola si favorisce lo scambio tra i ragazzi di esperienze, di strategie e dei diversi modi di affrontare le difficoltà a scuola, perché è positivo che, pur lavorando ciascuno sui propri compiti, possano instaurare tra loro relazioni positiva in piccolo gruppo.

Il doposcuola organizza per i genitori/familiari dei momenti individuali di restituzione del percorso effettuato dal ragazzo e degli incontri in-formativi  in gruppo rivolti all’acquisizione di conoscenze di base sulle strategie e sugli strumenti adottati dai loro figli nello studio.