Newsletter

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere aggiornamenti periodici sulle attività svolte

Area Riservata

Abbiamo 6 visitatori e nessun utente online

PROGETTO D.O.C.

Progetto Doc, nuova chiave di lettura per la dislessia. L’incontro di chiusura.

Alberto Sardo - 4 giugno 2013

DSA Angela Colajanni

Si è concluso il 31 maggio il “progetto DOC (Dislessia, Opportunità, Crescita)”, un progetto dell’Associazione Vita Nova onlus incentrato soprattutto su un Laboratorio specializzato in attività doposcolastiche per ragazzi con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA).

Rientrano nella categoria dei DSA la dislessia, la disortografia, la discalculia e la disgrafia, termini con cui si indicano difficoltà di lettura, di scrittura e di calcolo. Queste si manifestano in presenza di capacità cognitive adeguate, in assenza di patologie neurologiche e di deficit sensoriali (L.170/10, art. 1.1), ed hanno un’origine neurobiologica.

La letteratura scientifica indica, una prevalenza del disturbo intorno al 4%, ovvero 4 alunni su 100, in media uno per classe, presentano tali difficoltà che si possono manifestare isolatamente o, come più spesso accade, in comorbilità.

In un momento storico-sociale come quello che stiamo attraversando, dove anche l’istruzione pubblica sta soffrendo per i continui tagli subiti, l’avvio del progetto DOC è un credere nel futuro, nel benessere dei nostri ragazzi ed è un riconoscere l’istruzione come un diritto di tutti, istruzione necessaria per contrastare eventuali condizioni di svantaggio socio-culturale.

Sono i dirigenti scolastici della S.S. di I grado “Rosso di San Secondo” e dell’I.C. “A. Caponnetto”, rispettivamente, dr. Enzo Cusimano e dr. Maurizio Lomonaco che, per primi, hanno intuito le potenzialità del progetto DOC, pensato ed incentrato sui ragazzi attraverso attività pratiche immediatamente spendibili nel contesto scolastico. Nonostante le difficoltà economiche, i due dirigenti, sono riusciti a mettere insieme le risorse umane , strumentali e finanziarie per dare il via a due laboratori didattici ed esperenziali rivolti a 19 studenti frequentanti sia la scuola primaria che la secondaria di primo grado.

DSA dislessiaTramite il progetto DOC gli operatori dell’associazione Vita Nova onlus hanno dato una nuova chiave di lettura del fenomeno dislessia, sottolineando l’esigenza di andare oltre il “disturbo”, mettendo al centro la persona, ovvero bambini e ragazzi che presentano delle caratteristiche peculiari. Questi ragazzi spesso sono a disagio rispetto ad una proposta didattica di tipo tradizionale, invece riescono ad esprimere compiutamente i loro talenti se adeguatamente supportati e incoraggiati.

Il progetto DOC mira alla loro autonomia nello studio, rendendo efficace l’apprendimento e garantendo nella dimensione del gruppo la possibilità di confrontarsi, sperimentare relazioni positive e costruire le basi per vivere una condizione di benessere soggettivo.

Privato sociale e scuola pubblica insieme per formare una rete che veda come protagonisti solo loro: i nostri RAGAZZI, il loro successo formativo il loro benessere personale.

Nell’incontro di chiusura del progetto DOC i dirigenti scolastici hanno ribadito la necessità di dare seguito a questa importante esperienza formativa nel prossimo anno scolastico, incoraggiati dai riscontri positivi palesati sia dagli insegnanti che dai genitori dei ragazzi che vi hanno preso parte in maniera attiva.

Gli operatori dell’Associazione Vita Nova Onlus, dr.ssa Angela Colajanni, dr. Dario Ruvolo, d.ssa Clelia Manganaro e prof.ssa Monica Alaimo hanno ringraziato i dirigenti scolastici per aver creduto in una progettualità innovativa e concreta che ha dato vita ad una collaborazione tra diverse figure professionali, tutte orbitanti nei contesti educativi, per garantire un’offerta formativa sempre più inclusiva ed efficace.